Bad Block Management

Che cos'è il Bad Block Management?

Il sistema di Bad Block Management rileva e contrassegna blocchi danneggiati, utilizza la capacità extra riservata per sostituire i blocchi inutilizzabili e impedisce la scrittura dei dati su blocchi danneggiati, aumentando così l'affidabilità del prodotto.

Due tipi di Bad Block

Esistono due tipi di blocchi danneggiati nella memoria flash NAND: Early Bad Blocks e Later Bad Blocks. I primi Bad Blocks sono quelli creati durante il processo di produzione e generalmente rappresentano circa l'1% della capacità. Questi blocchi danneggiati sono un risultato inevitabile durante il processo di produzione. D'altra parte, i blocchi errati successivi vengono creati durante la vita di una memoria flash nel corso del tempo poiché i cicli di programmazione e cancellazione si ripetono più volte durante il normale funzionamento. Circa il 7% della capacità viene messo da parte come blocchi riservati usati per sostituire i successivi blocchi danneggiati.

Come funziona il Bad Block Management?

Quando viene utilizzato per la prima volta un dispositivo Flash NAND, viene creata una tabella di blocco errata, con un programma di gestione incorporato nel controller che controlla ogni blocco. Per Early Bad Blocks, in cui viene trovato un blocco errato, il programma lo contrassegna e registra detto blocco nella Bad Block Table per impedire che i dati vengano nuovamente scritti su di esso. In caso di Bad Blocks successivi, ogni volta che il controller ne rileva uno, aggiunge detto blocco alla Tabella dei blocchi danneggiati e trasferisce i dati originariamente scritti su di esso in un blocco valido, impedendo la perdita di dati. Vedi la figura sotto:

Come mostrato nella figura, il controller esegue innanzitutto algoritmi ECC (Error Correction Code) su blocchi su cui non può scrivere. Quando questo sforzo fallisce, i dati validi vengono, quindi, rimossi in un blocco che è pre-riservato. Dopo che i dati sono stati rimossi, il blocco errato viene contrassegnato e registrato come tale nella tabella dei blocchi danneggiati per impedire che i dati vengano scritti nuovamente in questo blocco.

Conclusione

Poiché i blocchi buoni si consumano gradualmente con programmi ripetuti/cicli di cancellazione, è essenziale verificare continuamente i blocchi inutilizzabili e sostituirli con quelli buoni. I moderni dispositivi Flash dotati di Bad Block Management godono di una durata prolungata, maggiore affidabilità e un minore tasso di errore di lettura/scrittura. Questo è diventato uno strumento indispensabile per i prodotti Flash.

Si sono già accettati i cookie ma si può revocare il proprio consenso in qualsiasi momento. Si possono visualizzare maggiori dettagli nella Dichiarazione sui cookie. Cambiare impostazioni

Hai già rifiutato i cookie, ma sicuramente potresti dare il tuo consenso in qualsiasi momento. Potresti visualizzare maggiori dettagli nella Dichiarazione sui cookie. Cambiare impostazioni